Nordic Walking

Il Nordic Walking non è altro che una camminata naturale alla quale viene aggiunto l'utilizzo funzionale all'avanzamento di due bastoncini; bastoncini che hanno la funzione di creare un vincolo sul terreno permettendo agli arti superiori di realizzare la spinta propulsiva e in questo modo ottenere il massimo coinvolgimento muscolare a partire dalla semplice azione del 'camminare'. Per ottenere la massima efficienza dai movimenti, la tecnica corretta è determinante.
Fin dagli anni 30 i migliori atleti che praticano lo sci di fondo, il biathlon e la combinata nordica conoscono il metodo di allenamento estivo denominato "camminata con i bastoncini"; Negli anni 60 con l'arrivo in Italia dell'allenatore svedese Bengt Nillson la camminata nordica fece il suo ingresso nel nostro territorio. Questa tecnica di allenamento era un completamento agli allenamenti che l'allenatore svedese proponeva alla nazionale dello sci da fondo, che aveva al suo interno grandi nomi e futuri campioni, tra cui Franco Nones che nel 1968 vince la 30 km. Olimpica a Grenoble.
Nasce il Nordic Walking Ma è solo nel 1997 che nasce ufficialmente il concetto originale del Nordic Walking inteso come movimento di fitness fine a se stesso e sviluppato a livello mondiale con grande successo. È grazie ad uno studente finlandese che, presentando alcune ricerche sull'utilizzo dei bastoncini nella camminata nella sua tesi di Laurea presso il Finnish Sports Insititute a Vierumdki, in Finlandia (1994-1997), nasce ufficialmente il Nordic Walking. In Italia, il concetto moderno del Nordic Walking arriva alla fine del 2003 quando l'attività inizia a svilupparsi in Alto Adige per poi continuare ad espandersi in tutte le altre regioni italiane. Nel 2008 nasce la Scuola Italiana Nordic Walking.